Palio di Siena

Non esiste gara che racconti meglio lo spirito di questa città. Siena è il suo Palio, i suoi cavalli, i suoi fantini, perché il Palio rappresenta dal XIII secolo a oggi l’orgoglio, la forza, l’autonomia sferzante di questo splendido centro medioevale.

In gara, le dodici contrade che dividono la città. Sono nazioni in guerra dentro le stesse mura. Due gli appuntamenti fissi, il 2 luglio quando si corre il Palio in onore della Madonna di Provenzano, e il 16 agosto dedicato al Palio dell’Assunta. Almeno una volta nella vita bisogna assistere a questo spettacolo. Anche solo per scoprire a quali traguardi spinge la voglia di vincere.